Torna a tutte le news

480 milioni di euro per agevolare gli investimenti in beni strumentali

La Nuova Sabatini prevede un contributo in conto interessi pari al 2.75% per investimenti ordinari, ed una linea dedicata agli investimenti produttivi in chiave di lettura “Industria 4.0” (ad esempio: sistemi avanzati di produzione, sistemi di produzione additiva che aumentano l’efficienza dell’uso dei materiali, sistemi di visione con realtà aumentata, simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi, comunicazione tra elementi della produzione, tecniche di gestione di grandissime quantità di dati attraverso sistemi, ecc) con un contributo a fondo perduto maggiorato del 30% e quindi pari al 3.575%.

Agevolazione.

L’intervento finanziario è costituito da un Finanziamento e/o Leasing delle durata massima di 5 anni e di un contributo in conto interessi pari al 2,75% dell’importo richiesto o 3,575% se l’investimento è in chiave Industria 4.0. L’importo di ogni singolo finanziamento non potrà essere inferiore a 20.000,00 euro e non superiore a 2.000.000,00 di euro.

Spese ammissibili.

Può essere ammesso all’iniziativa l’acquisto di beni nuovi di fabbrica relativi a impianti, macchinari, beni strumentali, attrezzature, hardware, software. Le spese potranno essere sostenute dopo la protocollazione della domanda.

Soggetti Beneficiari.

Tutte le PMI (ad esclusione di quelle appartenenti al settore Finanziario) con sede operativa in Italia e regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese.

Tempistica e Modalità di presentazione delle domande.

Le domande verranno esaminate secondo l’ordine cronologico di presentazione fino ad esaurimento delle risorse.