Torna a tutte le case history

L’azienda aveva mostrato interesse per un progetto di sviluppo produttivo, così, fissato l’incontro abbiamo effettuato un’analisi economica, tecnico e finanziaria dell’azienda, del servizio offerto e del mercato di riferimento, approfondendo i bisogni e i piani di sviluppo.

Nel colloquio è emerso che avevano nel “cassetto” un progetto di telemanutenzione e telediagnosi dell’intero processo di fusione in conchiglia per le fonderie della ghisa, un progetto che avrebbe rivoluzionato il mercato.

Il principio innovativo era proprio il poter controllare in qualsiasi momento ogni step della produzione e monitorare in continuo i parametri di processo e le eventuali anomali e/o criticità.

Sono stati analizzati i differenti strumenti di finanza agevolata presenti e identificato, secondo le esigenze economiche e tecniche di progetto, lo strumento più idoneo denominato FRIM FESR 2020. Un finanziamento a medio/lungo termine concesso da Regione Lombardia a tasso zero, senza garanzie, con erogazione, a titolo di anticipo, del 50% del finanziamento ad avvio progetto.

Il progetto si è concluso con ottimi risultati e ha permesso all’azienda di affermarsi nel mercato di riferimento con un innovativo servizio unico nel suo genere.